The Nuclears, Psychobilly da Crema (Nivea) - Miguel So Mi

Breaking News

Post Top Ad

giovedì 14 giugno 2018

The Nuclears, Psychobilly da Crema (Nivea)

Chi sono i The Nuclears da Crema? Fanno punk o Psycho?


The Nuclears Psychobilly da CremaCoach, Reste e Penny formano i Nuclears.

4 Chiacchere con i 3 Nuclears, a suon di musica, delirio e droga.


Nati nel 2007 dallo scioglimento dei Frontline, la band di Crema suona rock/psychoabilly a velocità pazzesche e fa ballare le piste di mezza Europa con riff veloci, ritmi arditi e spettacoli da rimanere a bocca aperta.

Freschi freschi di ritorno dal tour, i ragazzi, da sempre compari di sbronze e concerti di Miguel so Mi , hanno accettato di raccontarci questa loro esperienza in vista dell'evento del 9 aprile alla Mensa Occupata Marzolo di Padova, occasione da non perdere vista la release del primo album dei Beelzebeat!
Ma ora, cari Nuclears, cominciamo!

Intervista ai The Nuclears da Crema



Ciao Nuclears! Ma è vero che a Crema i pasticceri vanno per la maggiore?
[Reste] Si si si. Pasticceri e Gelatai stronzi che però  fanno gelati buonissimi; ma soprattutto a Crema quando nevica scende la Nivea.

Coach, Reste, Penny ... ma che nomi sono? Fateci un piacere, facciamo chiarezza, spiegate alle vostre groupie da dove vengono fuori questi nomignoli!
[Coach]: Beh, sempre meglio di Sica, Frik e Tega! Le groupie cosa c’entrano? Non sono quelli che danno le carte al Casinò?
Coach è il mio nome di battesimo. Constatata la gracile costituzione già alla nascita, i miei genitori capirono subito che non li avrei mai resi fieri per meriti sportivi e per vendicarsi mi diedero questo nome.

[Reste]: Non non mi chiamo di certo Oreste, mi chiamo Ester di secondo nome e Ghelli di cognome. Giorgio Ester Ghelli. Reste per gli amici.

[Penny]: Penny perché nel tempo libero recito in big bang theory, nel ruolo di Sheldon.

Raccontateci un po' come sono nati i Nuclears e perché! 
[Coach]: Io e Reste suoniamo insieme dal 2001. Al tempo a Crema suonavano quasi tutti quindi se eri un appassionato ascoltatore di musica il passo era quasi obbligato. Comunque era solo una scusa per uscire di casa, drogarsi e fare disastri in giro.

Non abbiamo combinato nulla fino al giorno in cui Reste ha conosciuto Nico (primo Batterista e cantante Nuclears) sul treno che li portava a Cremona a sentire i Cripple Bastards al Dordoni. Era forse il 2003. Nico aveva le idee chiare, materiale pronto (Hc, Grind Street Punk) e il contatto di un batterista di Spino d’Adda conosciuto su una primordiale chat: Pol the Batterist.

Nascono i Frontline, parola d’ordine: teppismo. Nico fa tutto, io Reste e PolTheBatterist disfiamo tutto.


Nuclears Marseile La Machine a Coudre France
Nico ci fa conoscere lo psaicobilli, quasi meglio della droga. Poco alla volta lo psaicobilli prende il sopravvento, Reste fa un’estate da piastrellista e con i guadagni si compra droga e un contrabbasso. L’attitudine è sempre punk ma i nuovi pezzi strizzano sempre più l’occhio al rock ‘n roll.

Ci ritroviamo ad ascoltare contemporaneamente Celentano e i Ratos de Porao. Crisi d’identità, bisogna aumentare i livelli di droga e alcol per superarla.
Nel 2007 Pol the batterist abbandona la nave perché non vuole più usare il suonare come scusa per drogarsi, vuole drogarsi e basta. Nico carica nel cervello l’hard disk “lezioni di batteria”. 24 ore dopo è un batterista cantante.

Al tempo aveva iniziato da poco a lavorare per una ditta che fa radiografie industriali a tubi giganti. Lavora in un ambiente radioattivo e ha sempre addosso un cartellino che gli misura il livello di radioattività. Io e Reste siamo sempre verdi per le dosi letali di alcol e cannabinoidi che assumiamo.

Non potevamo che scegliere il nome Nuclears.

Nel 2010 Nico è troppo radioattivo. La Nasa lo traferisce su Urano perché fa impazzire  gli autovelox e i gps di mezza lombardia ogni volta che starnutisce, tocca trovare un altro batterista.

Nuclears psycho
Il Penny già lo conoscevamo, evitavamo di contattarlo perché troppo bravo per il nostro livello. Si fa avanti lui, anzi si impone, è cattivo: io sono il vostro nuovo batterista dice. Noi siamo felici e spaventati, ci droghiamo per tenere a bada le emozioni. Penny è un musicista serio, un Maestronzo. Impone uno standard che non raggiungeremo mai, ma lui non molla e ci bastona; noi ne siamo sempre felici e spaventati.

Tale situazione perdura da quasi 7 anni quindi possiamo affermare con sicurezza che il motore dei Nuclears sono la rabbia & la droga, come per le vere rock ‘n’ roll band. Solo che la rabbia non è la nostra contro il sistema ma quella del Penny verso di noi e la droga non la usiamo per aprire la mente e combattere il perbenismo ma per sopravvivere alla Pianura Padana.  2 LP autoprodotti con fatica ed è in arrivo il nostro primo 7 pollici.
Il perché di tutta questa avventura è probabilmente celato nella cannabis; sta di fatto che ciascuno di noi lo rifarebbe per altre cento vite senza pensarci due volte.

Ah, è vero, dovevamo parlare del tour! Questa appena conclusa è stata la vostra prima esperienza all'estero oppure no?[Reste]: No. Grazie a Nico, che al tempo faceva veramente tutto. Oltre a scrivere i pezzi aveva contatti in mezza Europa prima ancora che esistessero Facebook o Myspace.

Probabilmente stava già sviluppando poteri telepatici a causa delle radiazioni.
La prima trasferta in assoluto fu in Svizzera a Mendrisio, al Bulgari bar; una kermesse psychobilly con un po’ di gruppi italiani organizzata da Marco dei Frogs.

C’erano anche i Green Moon Sparks. Inutile dire che la serata fu esplosiva, la nottata atomica.

Open Your Legs Zagreb Meeting Psychobilly
Poi, sempre grazie a Nico, nel 2008 abbiamo suonato a Marsiglia alla Machine a Coudre insieme a 2 band Francesi. Era un posto fichissimo che non abbiamo capito ancora oggi se era uno squat o un semplice locale. Nel 2009 e nel 2010 abbiamo partecipato per 2 anni di fila all’ “open your legs festival” di Zagabria, Croazia. Un festival psychobilly. Come abbiamo fatto proprio non lo sappiamo. Forse lo sa Nico.

Da qualche anno andiamo spesso in Canton Ticino, però non la consideriamo una vera trasferta estera, se non per le rogne della dogana.

In che città/locali avete suonato all'estero?
[Penny]:Finora avevam fatto solo “date secche” all’estero. Questo in Germania è stato il primo vero “minitour umido”.

Crema-Lugano- Frankfurt-Berlin-Crema. 2600 km di stupidità, puzza, etilismo e rock n roll. A Lugano abbiamo suonato al Trinity, un Irish Pub che spesso prendiamo d’assalto. è stata proprio la conferma di questa data che mesi addietro ci ha fatto pensare ad un eventuale tour.

Nuclears Live Francia
Per le altre date dobbiamo solo ringraziare  amici e parenti che vivono in Germanien. A Frankfurt vive la sorella di un ns amico che ci ha messo in contatto con il Dreikonig’s keller, un club minuscolo ma meraviglioso. Niko, il proprietario, è un appassionato di musica che fa suonare band da tutta Europa e di tutti i generi. Una volta lì abbiamo scoperto che la sera successiva avrebbero suonato gli Zeus di Imola e a fine serata Niko ci esibisce una maglietta degli Horrible Porno Stuntmen (amici Romagnoli che avevano una band psycho) dicendo che han suonato da lui 2 volte e chiedendoci se li conoscevamo. Ci siamo poi sbronzati insieme fino alle 5 di mattina.

Alla serata non è venuta molta gente perché è stata organizzata all’ultimo ma chi c’era si è divertito (noi in primis)  e siamo pure stati recensiti in tedeschen da un metallaro enorme di nome Markus. Qui la recensione.

Per Berlino invece dobbiamo solo ringraziare Michela (cugina del Coach che vive a Berlin, batterista di un trio Garage: The No Fits e chitarrista de Machete Fuck!!) e la sua neonata pagina Bleeding Razors con la quale da una mano a band italiane per suonare a Berlino. Scrivetele!!!

Ci ha trovato due date in due squat fighissimi, ci ha ospitato e scarrozzato per la città.

A Berlino è stato un sogno durato 24 h. Nessuno di noi ci era mai stato; arrivando da Crema l’impatto è stato veramente disarmante: una città fantastica e particolare.

Ci hanno chiesto di non diffondere i nomi degli squat per cui abbiamo suonato e rispettiamo la loro richiesta.

Diciamo però che sono state due serate al di sopra di ogni aspettativa, soprattutto il Sabato sera. Abbiamo suonato con i Degenerated, gruppo Psycho avviato e conosciuto nel mondo. Il loro concerto è stato fighissimo. Pubblico folto e bello carico.

Con noi è stato persino peggio, cioè meglio. Pubblico letteralmente impazzito. C’era una fiumana di gente che saliva e scendeva dal palco stile Gorilla Biscuits (Beh non così tanti, dai).

Ricordo perfettamente un tuffo dal palco sul pavimento: voluto!! e un proiettile umano che ha abbracciato il contrabbasso del Reste e gli ha fatto cadere il ponte, M-E-R-A-V-I-G-L-I-O-S-O.

Grazie a Madman, il contrabbassista dei Degenerated, che ci ha prontamente prestato il suo contra. Piccola postilla per gli appassionati: il Madman in questione è proprio lui, il fondatore del sito psychobilly-online e noi bestie l’abbiamo scoperto solo quando siamo tornati a casa.

Avevamo anche un driver, ha guidato per 10/12 minuti in tutto ma è stato un personaggio chiave del tour, un driver spirituale; ci ha insegnato, per esempio, che bere la birra è solo questione d’abitudine, come il sesso anale.

Raccontateci un aneddoto sulla vostra recente esperienza![Reste]:È stranamente andato tutto bene. Coach ha perso il portafogli a Francoforte ma l’ha ritrovato, il nostro driver è rimasto disperso per circa 24 ore a Berlino, dalla notte del sabato alla sera dopo, ma l’abbiamo ritrovato: disidratato, affamato e confuso, ma intero.

L’unica esperienza particolare l’abbiamo vissuta alla dogana tra Svizzera e Germania.

Una volta giunti al posto di blocco, nonostante l’esibizione dei nostri migliori sorrisi, la polizia Svizzera non ci è cascata e ha deciso di blindarci....ma di brutto brutto brutto.

Volevano a tutti costi la Marijuana, che noi ovviamente non avevamo, non siamo gente di quel tipo o comunque non così stupidi da passare una dogana così controllata con addosso qualcosa di illegale AHAHAHAHAHAHAHAHHHHHAH.
Ci hanno chiuso in un hangar, è arrivato un fottuto Lex Luthor che ci ha perquisito ovunque.

Il Coach è stato il primo; alla terza strizzata prepotente di maroni ha lanciato un UhUh! Alla Micheal Jackson. Lo abbiamo fulminato con lo sguardo ma dobbiamo ammettere che poi Lex è stato meno prepotente con i coglioni di noi successivi. Finita la corporale hanno fatto annusare tutto il furgone ad un bellissimo Labrador.

O era addestrato male o i nostri odori mefitici avevano coperto quello che lui cercava.

Fatto sta che un quarto d’ora dopo Lex Luthor ci ha chiamato all’appello. Ci siamo avvicinati con già le mani incrociate per farcele ammanettare ma lui ci ha detto: potete andare.

Quella che ci siam poi fumati sull’Autobahn Tedesca aveva davvero sapore di sbeffeggio e libertà però non lo rifaremmo mai, la nostra fedina penale ha tremato davvero troppo. Non ne val la pena.

Girare l'Europa su un furgone porta bene, ce lo confermate?[Penny]: Girare il furgone in Europa porta bene solo se non si ha l’autoradio e si ha invece un Reste che per tutto il viaggio legge ad alta voce L’almanacco Gusto Rana!!

Sesso, droga e rock and roll!!! Come preferite fare l'amore?Nudi

Quale droga preferite?Gesù

Ma soprattutto avete qualche band rock and roll - psychobilly da consigliarci?[Coach]: Lasciando stare i soliti noti, non perché non ci piacciano ma proprio perché son già noti diremmo:
Happy drivers dalla Francia. Ottimi musicisti, attitudine punkabbestia, testi contro l’idiozia della guerra. L’album Toowoomba è un capolavoro!
Si sciolsero anni fa ma ci sarà una reunion quest’estate allo Psychobilly Meeting in Spagna, la Mecca degli amanti dello Psaico.

[Reste]: Kings of Nuthin da Boston. Una vera e propria Punk Rock orchestra. Contra, chitarra, pianoforte, batteria, 2 sax, voce, violenza e fiamme! Anche loro purtroppo non ci sono più. Si può cominciare ad ascoltarli partendo dall’album Punk Rock Rhythm and Blues, un album di cover. Tutti pezzi conosciutissimi interpretati in modo spettaculèr.
[Penny]: The Goddamn Gallows da varie parti dell’ America. Loro si definiscono Hobocore. Gli Hobos nell’immaginario collettivo sono i vagabondi con in spalla il bastoncino con attaccato il fagotto. Fanno una specie di Country Satanic metal billy Core. Sono fighissimi. Abbiamo avuto la fortuna di suonare con loro l’anno scorso. Averli visti dal vivo ha cambiato radicalmente il nostro modo di stare sul palco. Sono veramente dei pazzi, grezzoni, puzzolenti, rustici, dispettosi e drogati...difetti non riesco proprio a trovargliene.Consigliata tutta la discografia ma in particolar modo l’album: The Maker.

Dicono che Reste abbia fatto crescere la barba per fare invidia ai baffi Miguel so Mi, quanto di vero c'è in questa affermazione?
[Reste]: Tutto vero, ma adesso lo farò col mullet invece che con la barba.

Come avete vissuto il Brexit? E' vero che vi son saltate parecchie date in Inghilterra tanto che avete rinunciato alle lezioni di inglese da privatista?
[Penny]: Lasciate stare. Ci ha causato solo disagi. Abbiamo dovuto annullare tutte le date, compresa quella di spalla alle Shaggs (Lo so che non sapete chi sono le Shaggs. Ascoltare subito: "my pal foot foot") e abbiamo annullato tutte le lezioni d’inglese da Dan Peterson. Gli avevamo già comprato 10 kg di Lipton ice tea.





Ascoltando i vostri lp si incappa in qualche cover famosa. Perché avete scelto proprio queste canzoni?[Coach]: Ci piace rovinare le canzoni e ci viene abbastanza facile. Scrivere da zero è molto più sbatti ovviamente. Linoleum dei Nofx è stata la prima.

I nofx sono stati uno dei nostri primi amori in gioventù e poi a Crema si diceva che i batteristi che andavano forte erano quelli che sapevano fare linoleum e basket case di Green day. Infatti noi l’abbiamo stravolta perchè non riuscivamo a suonarla.

Poi è stato il turno dei Motorhead. I Motorhead sono Fighi punto e basta e si prestano alla Psychobillyzzazione, basti ascoltare Ace of Spades rifatta dai Batmobile per capire. Noi abbiamo scelto Overkill! Recentemente si è aggiunta alla lista Suspect device degli Stiff Little Fingers.

Un pezzo bellissimo con un testo meraviglioso che racconta degli anni caldi a Belfast a causa degli scontri tra Catto e Prote. In realtà Tutto l’album Inflammable Material è veramente notevole.

Diteci quali sono le vostre canzoni preferite o le vostre band di riferimento![Penny]: Come detto sopra: aver conosciuto sia come musicisti che di persona i Goddam Gallows ci ha dato una spinta verso gli angoli più marci del Rock ‘n’ Roll. Dico spinta e non svolta perché i germi del marcio c’erano già, serviva solo qualcuno che ci aiutasse a farli emergere.

Comunque tutte le band che hanno dato qualcosa allo psychobilly sono per noi un riferimento, soprattutto perché abbiamo avuto la fortuna di poter suonare con molte di queste e conoscerle personalmente.

Cogliamo l’occasione per ringraziare pubblicamente quei tre martiri di Marco, Mauro e Kevin della Old fart promotions, ovvero tre appassionati che hanno tirato in piedi un’agenzia solo per far arrivare un po’ di psychobilly internazionale anche in italia. Sono ormai una realtà a livello mondiale e ci hanno dato la possibilità di aprire a band come: Demented are go, frenzy, Frantic Flintones e  Highliners. Tanti cuori per loro.

Psaicobilli a parte, le influenze arrivano da ogni dove: febbre gialla dalla cina, l’h1n1 dal Messico. Quelle musicali invece spaziano dal Jazz al Brutal Death. Siamo antispecisti Musicali. è giusto dare spazio a chiunque faccia musica di merda, non solo a quelli bravi a farla male!  

Avete mai pensato di suonare il pianoforte durante i vostri live, strumento che utilizzate in alcuni dei  pezzi registrati?[Penny]: No. Ma sapete quanto pesa portarsi in giro un pianoforte?

È vero che Coach suona la chitarra perché se la suonasse Reste poi toccherebbe a quest'ultimo salire in piedi sul contrabbasso durante i concerti (con conseguenti problemi durante i live)?[Coach]: Assolutamente si. Anzi io non volevo nemmeno suonare. La mia aspirazione era diventare l’amico sottopalchista che vomita ad ogni concerto.
In realtà nella formazione originale dei Frontline, Reste era davvero alla chitarra.

Però a 14 anni era già grosso così e quando ci siamo accorti che schiacciava tre corde con un dito, che per la maggior parte delle volte andava bene, ma non sempre, gli abbiamo dato un basso.

Indicate le vostre preferenze e motivatele[Rispondono tutti]:

Pizza o mandolino?
Pizza sempre, a mandolino solo i culi

Nucleare o energia pulita?
Nuculare, si dice Nuculare [H. Simpson]. Comunque la pulizia non ci appartiene, il metano puzza e va bene.

Berlusconi o Trump?
Non discutiamo di inutili politicanti. solo Kim. Nord Korea Uber alles

Cotto o crudo?
Salame. Dalle nostre parti lo fanno nelle vasche da bagno.

Oi! o punk?
Skin e Punx, skin e Punx. oi! oi! oi! puuuuuunx.
La natura ci ha fatto Punk, però non è forse vero che il papa copre i preti pedofili??
Allora anche oi!

Cane o gatto? (non dire gatto se non ce l'hai nel sacco, mi raccomando)
Voi avete detto gatto, osti anche noi.
Cani. i gatti sono troppo intelligenti per noi.
Li lasciamo volentieri a voi che vi piacciono tanto...in salmì.

Carne o pesce?
Da quando abbiamo scoperto che le grigliate di pesce sono anche più ignoranti di quelle di maiale abbiamo promosso il pesce a maiale, il maiale a vitello e i vitelli ad animali domestici.

Linoleum o parquet?
Linoleum perchè puzza e copre il nostro odore

Pasticcera o chantilly?
Nivea.

[ndr] "ma dico io, finire una intervista così è da cazzoni, beccateveli in questo videoclip in bianco e nero"

Videoclip dei Nuclears




[ndr. numero 2] "non abbiamo inventato nulla, ecco l'intervista ai Nucleras risalente al 2013]

Video intervista ai Nuclears


Nessun commento:

Posta un commento

Lasciaci un commento, cafone!

Post Top Ad